Nisida

Nisida

giovedì 10 agosto 2017

È morto Winck, l'Unno

Si chiamava Antonio Pignatiello e faceva il giornalista ad Alcamo. Aveva 55 anni. Era stato gia sottoposto ad angioplastica ma un infarto fulminante lo ha portato via.
Era mio amico e chi legge questo blog conosce i suoi commenti ai miei post, sempre a contestare e criticare e i litigi che ne derivavano.
Era uomo di destra e avevamo ben poco in comune eppure questa strana amicizia è andata avanti per oltre 15 anni.
Ci divideva la politica, anche se mai ho capito quale gli andasse a genio ma ci univa la musica, le letture e l'amore per Napoli dove aveva soggiornato per qualche tempo e che gli era rimasta nel cuore.
Sempre  coerente, sempre uguale, continuava il suo lavoro alternandolo con la scrittura di racconti visionari di cui di tanto in tanto me ne mandava qualcuno.
Ci teneva ad apparire antipatico e sgradevole ma era diverso, a volte persino gentile. Mi contestava ma mi voleva bene e anche io gliene volevo. Le lunghe chiacchierate nella chat di Libero e telefonate varie avevano permesso di conoscerci ma non di persona.
Devo a lui questo blog. Mi aveva incitato a crearlo e a scrivere, a me che credevo di non avere nulla da dire. Ricordo il suo primo commento: nu blog è sulo nu blog, sò 'e parole ca nun sò sulo parole.
E si è scritto anche il suo epitaffio, il giorno prima di morire, lucido e sensibile come pochi:


Keerck, riposa in pace, Unno, nel paradiso del Whalalla, cavalcando come sognavi tra le foreste del Nord.

I funerali ad Alcamo oggi alle 17.

4 commenti:

  1. Ciao Jene,
    ho conosciuto il tuo blog proprio quando seguivo quello di Wynck su Splinder e da napoletana, con una visione sulla città che ci accomuna, ho continuato ad accedere anche senza mai presentarmi.
    Lo faccio adesso che in ogni tua parola rivivo il ricordo di un caro amico.

    Aquisgrana

    RispondiElimina
  2. Ciao. Mi ricordo di te anche se sono passati molti anni da allora. Mi piace aver condiviso con te che lo coniscevi il ricordo di una persona non facile

    RispondiElimina
  3. Grazie per l'aver condiviso le tue e sue parole.
    Un caro amico da Splinder in poi.
    GrandeVolo

    RispondiElimina
  4. mi dispiace molto. che riposi in pace.
    Carolina ex aprovadistupido ex ridanciana (ora intellettualoide, potrei definirmi :))

    RispondiElimina